7.11.08

Memorie lucchesi

Lucca Comics.

Alcuni giorni dopo il ritorno, posso iniziare a parlarne.

Per chi, come me, di solito vive in Sardegna, la manifestazione lucchese non dura quattro giorni, ma più o meno una settimana.
Lucca Comics and Games comprende stand strapieni di fumetti e viaggi in nave passaggio ponte, mura medievali e valigie strapiene, accento toscano e nostalgia della birra Ichnusa.
Io e gli altri compañeros abbiamo passato dei bei giorni di svacco. In giro, con le scarpe bagnate, a portare in spalla svariati kg del nostro albetto e consegnarli nelle mani di amici, autori editori e acquirenti (cui va il nostro, sentitissimo, GRAZIE).

In giro, a sponsorizzare il nostro lavoro, la nostra voglia, il nostro talento e soprattutto il nostro amore per questo mezzo di comunicazione che ci permette di esprimerci e sentirci vivi.

Per chi, come me, viene dalla Sardegna, il salone di Lucca è anche l'occasione per scontrarsi con un lato del fumetto, quello editoriale, che appare lontano, ammantato di un velo di magia.
E che invece è semplicemente composto da professionisti, fatica, crisi, soldi come qualunque altro settore economico.

Cosa rimarrà dentro me di questi giorni lucchesi?
Poche cose.
La pioggia.
Il talento e la simpatia di quelli di selfcomics.
Una molotov fasulla fatta con una bottiglia di plastica e un foglio spiegazzato.
La gentilezza di Lucia Biagi, la cortesia del grandissimo Daniele Tomasi e i sempre ottimi consigli di Andrea Accardi (cui ormai rompiamo le palle da anni e che non ci ha ancora fanculato).
Le cosplayers fighe.
I cosplayers brutti.
Le calze da strizzare.
I preti che prendevano in giro il papa.
Il malessere da folla.
La soddisfazione per alcune situazioni.
Alcuni ottimi fumetti (seguirà recensione).

E poi, lui, il nostro mitico albetto.
Il nostro Radio Punx, che -messaggio pubblicitario- da ieri potete trovare anche alla fumetteria LORIGA in piazza Garibaldi a Cagliari.

Saluti!

8 commenti:

Oni_01 ha detto...

- "coso, li... il tedesco"
- "si, si.. il pastore tedesco"

fantastici momenti....

Carburo ha detto...

ahwhahwhahw, illuminati dal cedrino, poi.
Lunedì armatevi di bicchierino pro liquor, care chine vaganti.

Daniele Mocci ha detto...

VIVA RADIO PUNX e viva le molotov fasulle fatte con le bottiglie di plastica e i fogli di carta spiegazzati!!!

Simone Figus ha detto...

...e di quei giorni ricordo una pioggia insistente e una romantica influenza con tosse in omaggio...

AAAARRRRRRRRRRGGGGHHHHHHHHHHHHH!!!!
ma è stato bello lo stessoooooo!!!
:D

Carburo ha detto...

I ricordi galleggeranno dentro di noi per mesi e mesi, fino alla prossima fiera.

Naturalmente alla prossima fiera ci andrà solo chi fa li sordi perché da me si sta pericolosamente raschiando il fondo del salvadanajo!

alessandro c ha detto...

a parte cagliari, un modo di recuperarlo ci sarebbe?
mi spiace non avervi visto a lucca, ma la folla era davvero troppa.

Carburo ha detto...

Ciao Alessandro!

Forse il modo c'è, se mi dai una tua mail risolviamo la questione (anche via sms, se non ti va di spiattellarlo ai quattro venti... che poi quattro venti fanno ottanta, e qua- PURTROPPO- ci sono molti meno gentilommi che bazzicano!)

alessandro c ha detto...

sul mio blogghe nel profilo c'è la mia email. attendo fiducioso!