25.2.12

LA PAROLA DELLA SETTIMANA #2 FARFALLINA

Farfallina.

Per saperne di più, CLICCA QUI.

Da bambino (o almeno, da bambino degli anni '80), le prime nozioni riguardanti il sesso venivano impartite utilizzando parole precise, dotate di una certa qual dolcezza. Vezzeggiativi che tingevano di innocenza parti anatomiche e atti che l'onnipresente morale cattolica/puritana ha tinto di lubrica lascivia, di depravazione, di sporcizia.

Il pisellino. La patatina. Il fagiolino. La farfallina.
Quanta delicatezza, quanta grazia nello spiegare il sesso a noi bambini (o almeno, a noi bambini degli anni '80) con parole che suscitano gioia e tenerezza.
Che non sono altro, poi, che le componenti principali del sesso.

Poi si passa a oggi. Oggi che la parola farfallina viene citata da giornali e tg per tacere del vuoto pneumatico propagandato dalla tv, della carenza di spunti d'interesse, della mancanza di attenzione per la qualità della scrittura e della creatività.
Tanto che l'idea strepitosa non è far vincere il Festival della canzone italiana a un pezzo becero nel suo qualunquismo, ma farlo vincere a un tatuaggio.
A-un-tatuaggio!

Viva l'Italia!

2 commenti:

Dogui ha detto...

ahahah...ho sentito il pezzo di emma marrone solo l'altro giorno dopo aver letto questo post

Carburo ha detto...

Spero ti sia piaciuto almeno il doppio di quanto è piaciuto a me!