15.5.08

Dexter


Dexter Morgan è un esperto della scientifica di Miami.
Ma è anche un serial killer.
Due mestieri impegnativi, tanto che lui ha pochissimo tempo libero.

Dexter è un telefilm ben scritto e ben interpretato, di cui ho visto appena ieri le ultime due puntate della prima serie (grazie, san mulo).
Un telefilm dai contenuti forti e dalla trama sempre in bilico sullo stesso interrogativo morale che sottende sia i fumetti di Tex Willer che l'eterno conflitto sulla liceità o meno della pena di morte...
Tale interrogativo è il seguente: è eticamente giusto eliminare i "cattivi" (dio del manicheismo, aiutami tu!)?

Dexter è un telefilm da guardare, per la bravura dei protagonisti, per l'ottima scrittura degli episodi (la suspence è garantita) e per il plot più che buono della vicenda.
Inoltre, la sorella di Dexter assomiglia in maniera inquietante alla Cugina Daisy di Hazzard, e per chiunque si fosse innamorato di lei da bambino, questo vale il prezzo della visione.

2 commenti:

CRI ha detto...

Hem... era mica anche un becchino???

Carburo ha detto...

in un certo senso si, dato che provvede personalmente alla sparizione dei cadaveri delle sue vittime!